Archivi tag: sticky

CIRCUITO DEL CONTEMPORANEO

Giusy Caroppo è ideatrice e direttore artistico del Circuito del Contemporaneo in Puglia, progetto pluriennale con l’obiettivo operativo di costituire una rete policentrica d’eccellenza per la produzione e fruizione di arte contemporanea (arti visive, performative, identitarie) attraverso lo sviluppo e l’istituzionalizzazione del brand “Circuito del Contemporaneo” cui legare una programmazione unica e integrata dell’eventistica espositiva di alto profilo artistico-culturale (grandi mostre) e altre attività collaterali. L’organizzazione delle iniziative avviene prevalentemente in siti di rilevanza storico artistica e paesaggistica, muovendo dall’idea di “museo temporaneo diffuso”, offrendo una modalità di turismo culturale che favorisce la destagionalizzazione. Inoltre fornisce un modello alternativo della gestione di beni culturali tradizionali, in quanto prevede un coinvolgimento attivo delle realtà operative con una tradizione nella produzione di mostre d’arte contemporanea e con sede nei luoghi in cui si svolgono le azioni.

Il progetto nel 2020, finanziato nell’ambito delle FSC 2014-2020 “Interventi per la tutela e valorizzazione dei beni culturali e per la promozione del patrimonio immateriale” della Regione Puglia attuato dal Teatro Pubblico Pugliese con la direzione artistica di Giusy Caroppo, ridimensionato a causa delle problematiche post-pandemia, è declinato in alcune pirme azioni nel corso dell’estate-autunno: la mostra internazionale INHUMAN (Kendell Geers, Oleg Kulik Andres Serrano) e HEIMAT (Jasmine Pignatelli), tra sotterranei e Lapidarium del Castello di Barletta, e TARANTO VOICES (Piero Motola) al MArTA / Museo Archeologico Nazionale di Taranto.

Nel 2017, il progetto è primo in graduatoria nell’ambito del tematismo “Manifestazioni espositive” e viene cofinanziato dalla Regione Puglia a seguito dell’Avviso Pubblico riguardante le Attività Culturali “Patto per la Puglia FSC 2014-2020”.
Promosso dalla rete costituita da Polo Museale della Puglia, Fondazione Ettore Pomarici Santomasi di Gravina di Puglia e associazione Eclettica Cultura dell’Arte di Barletta, si sviluppa nel 2018 con la mostra “Victory of Democracy” e l’installazione urbana “Government” di Andrei Molodkin”a Barletta a cura di Giusy Caroppo, “The life of things” (Alterazioni Video/Andrea Masu e Matteo Erenbourg; Antonio Ottomanelli; Maurizio Buttazzo) a cura di Marco Petroni in spazi urbani di Lecce, “Victory of Pain” (Vettor Pisani) con la cura esecutiva di Giuseppe Arnesano per la Fondazione Morra a Gravina in Puglia e il progetto “Debris/Detriti” di Sergio Racanati tra Matera e Palermo.

Tra 2009 e 2010, il Circuito del Contemporaneo, attraverso uno specifico atto integrativo all’Accordo di Programma Quadro “Sensi Contemporanei” sottoscritto dalla Regione Puglia con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Ministero dello Sviluppo Economico e realizzato dalla Provincia di Lecce, dal Comune di Barletta e dal Museo Pino Pascali, con il coordinamento della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia che incarica Giusy Caroppo per la pianificazione del progetto, vede per la prima volta attuarsi diverse azioni, tra cui la mostra “On the ground Underground” al Castello di Barletta per Intramoenia Extra Art a cura della stessa Caroppo che è anche curatore esecutivo di “Da sopra Giù nel fossato” a cura di Achille Bonito Oliva nel fossato del Castello Svevo di Bari; il progetto prevede anche nel complesso di San Francesco della Scarpa a Lecce “SUPER DESIGN“ a cura di Marco Petroni e altre attività tra Bari e Polignano a Mare.